Domande frequenti

03. Quali sono i contenuti obbligatori della fattura che si emette nei confronti dei clienti?
L’Ordine non si assume alcuna responsabilità per quanto riguarda la veridicità, l’esattezza e l’esaustività dei contenuti di carattere tecnico riferibili ai documenti presenti sul sito. Sono altresì escluse, in capo all’Ordine, le responsabilità che si riferiscono a danni morali o materiali causati dall’utilizzo di informazioni contenute nel sito che risultino eventualmente errate e/o incomplete. Nel caso venissero riscontrati errori o omissioni all’interno del documento pubblicato, l’Ordine si impegna, ove tempestivamente segnalati, a rimetterne il vaglio al professionista, autore del documento pubblicato.Le clausole sopra indicate non sono finalizzate ad escludere in alcun modo gli obblighi di legge e, in conformità con le norme sul diritto d’autore, mirano a garantire l’identificazione dell’autore del documento.

Qualsiasi fattura deve indicare una serie di elementi fondamentali. Innanzitutto deve essere datata e numerata progressivamente; deve riportare i dati del professionista che esegue la prestazione (cognome e nome, residenza e domicilio, partita Iva ed eventualmente codice fiscale), i dati del cliente (nome e cognome, ditta o ragione sociale, residenza o domicilio, partita Iva o codice fiscale) e la descrizione della prestazione. In alternativa, la L.228/2012 ha previsto la possibilità di emettere una fattura semplificata per operazioni fino ad euro 100: in alternativa ai dati identificativi del committente si può indicare solo il codice fiscale o la partita Iva se il soggetto è stabilito in Italia.


 Ultimo aggiornamento Thu 11 Feb 2016 10:26

Attendi!

Per favore attendere... ci vorrà un secondo!